Storie di successo: “WOMS” una startup tutta italiana , intervista all’ideatore

womsCome già detto tante volte L’Italia è piena di storie positive e di ottime iniziative, che rappresentano delle eccellenze da esportare ovunque e dalle quali prendere esempio.

Questa volta abbiamo raggiunto Alessandro Zanet, co-fondatore di WOMS.

Ciao Alessandro, due parole su di te e su che cos’è WOMS ?
Sono un ingegnere elettronico “mancato”, appassionato da sempre di tecnologia ed informatica.
Ho lavorato in Italia e all’estero per numerose società di consulenza e formazione.
Da metà settembre sono riuscito, assieme al mio team, a pubblicare WOMS sull’Apple Store.
WOMS (acronimo di “Word-Of-Mouth Sales”) è un’APP che permette la compravendita di oggetti usati tramite il passaparola tra i propri contatti telefonici.

Come è nata questa idea e come hai pensato di costruirci intorno un progetto ?

E’ nata ripensando alle numerose volte in cui ho dovuto comprare e soprattutto vendere oggetti usati che riempivano inutilmente la cantina o il garage, oppure nei casi di aggiornamento di alcuni oggetti per comprare la nuova versione o modello.
Inoltre alcune volte mi sentivo dire da amici o colleghi frasi del tipo “ah non sapevo tu lo vendessi”, oppure “se me l’avessi detto lo avrei comprato io”, o anche “ah lo vendi, ma è il tuo?”, ecc.
Se avessi effettuato queste vendite, mi sarei affidato ad una “rete” di persone conosciute, di cui mi fido, che magari ho anche vicino a me tutti i giorni o a cui posso spedire tranquillo.
Avrei risparmiato tempo, soldi, stress e alla fin fine anche aiutato anche chi conosco ad acquistare oggetti di elevata qualità al giusto prezzo.
Ho quindi pensato di costruire uno strumento facile da usare che mi aiutasse nelle compravendite grazie al passaparola tra persone conosciute.

 E’ un progetto che segui da solo oppure insieme ad altri ?

WOMS è nato da una mia idea ma fin da subito ho coinvolto Andrea (siamo in 2 co-fondatori) su tutti gli aspetti del progetto: analisi, sviluppo, grafica, ottimizzazione, nuove funzionalità, marketing, ecc

Cosa avete realizzato fino ad oggi e dove vedi WOMS tra 5 anni ?

Al momento WOMS esiste solo nella versione iOS, ma a breve sarà disponibile anche la versione Android e WindowsPhone.
Entro la fine dell’anno poi permetteremo l’acquisto di funzionalità aggiuntive.
Fra 5 anni ci piacerebbe che WOMS si attestasse come uno standard nelle APP di compravendita, e non solo in Italia.

Quali sono le difficoltà che hai incontrato e come le hai superate? Quali e quanti sostenitori hai avuto?

Difficoltà a livello tecnico non ce ne sono state, anche se abbiamo dovuto imparare molto.
I grossi scogli che dovremo superare sono la diffusione e l’utilizzo dell’APP da un gran numero di persone, al fine di creare un network attivo.
Sostenitori? Al momento nessuno, ma stiamo cercando finanziatori.

 Le tue maggiori fonti di ispirazioni?

La vita comune ed i suoi problemi, le tecnologie all’avanguardia, il confronto con altri professionisti.

 Il segreto del tuo “successo” ?

Il poter lavorare con persone valide e motivate.
È fondamentale, altrimenti presto o tardi il progetto è destinato a fallire.

 Hai obiettivi futuri o nuove idee in cantiere?

Sì, ma al momento sono ancora troppo “acerbe” per esporle sul mercato.

 Cosa consiglieresti a chi vuole sviluppare un progetto intorno ad una idea?

Gli consiglierei di farlo, di non farsi impaurire dalle eventuali poche conoscenze tecniche: gli direi di provarci ed attorniarsi di persone valide.

 

Grazie Alessandro e in bocca al lupo al tuo “WOMS

Iniziare è già fare per metà

Denis Waitley

 

info utili per chi vuole avviare un’Impresa

Startup in 21 Giorni - Libro
Trovare i finanziamenti, formare la squadra giusta, organizzare il business
Il Coaching per la tua Startup - Libro
Partire Leggeri - Libro
Il metodo Lean Startup: innovazione senza sprechi per nuovi business di successo
Condividi questo contenuto sui tuoi Social!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla ns newsletter!